La ristrutturazione edilizia straordinaria

Manutenzione di ristrutturazione abitazione a bologna

Lavorincasa.it
”epavimentare
Ristrutturazioni d' interni Ristrutturazione  tetti ristrutturazione negozi Lavori a chiavi in mano Pratiche detrazioni fiscali Impianti tecnologici Assistenza completa lavorazioni Levigatura marmo e granito ristrutturazione terrazze ristrutturazione appa

rifacimento tetti e manutenzione, costo rifacimento tetti e manutenzione, prezzi rifacimento tetti e manutenzione
Rifacimento tetti
prezziario opere edili prezziario opere edili prezziario opere edili ristrutturazioni bologna ristrutturazioni bologna ristrutturazioni bologna ristrutturazione bologna ristrutturazione bologna ristrutturazione bologna impresa edile bologna impresa edile
manutenzione
ristrutturazione completa appartamento bologna, ristrutturazione d' interni, ristrutturazione bagno, costi ristrutturazione completa appartamento bologna,prezzi ristrutturazione completa appartamento bologna,ristrutturazione edile appartamento bologna
ristrutturazione completa appartamento bologna


Ristrutturazione edilizia : Guida pratica su ristrutturazioni, benefici fiscali, manutenzione ordinaria e straordinaria

Manutenzione ordinaria e straordinaria cosa vuol dire?

Nella opere di ristrutturazione edilizie in generale si sente parlare di termini come manutenzione ordinarie e manutenzione straordinarie che tranne ai addetti ai lavori non si capisce nell' immediato cosa vuol dire, infatti sono termini che meritano maggiori spiegazioni.

Questi termini rincorrono anche quando si ha a che fare con gli incentivi sulle ristrutturazioni, benefici fiscali e permessi comunali.

Queste precisazioni non sono a caso poichè le leggi spesso fumose cambiano tutti gli anni e non si è mai preoccupata di fare chiarezza nella definizione di questi termini.

Manutenzione ordinaria

Cerchiamo di fare chiarezza dinanzi tutto sulla ristrutturazione edilizia che è l'insieme di lavori che si possono effettuare in tutti i tipi di fabbricati

esistenti, può essere molto differente in base alle tipologia delle opere.

quindi definiamo Manutenzione ordinaria, ovvero quegli interventi edilizie che riguardano le opere dette "leggere" come le riparazioni, ammodernamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistente, quali impianto elettrico o quello di riscaldamento, porte, finestre e pavimenti.

A titolo di esempio rientrano in questa categoria i seguenti interventi:

  • Ristrutturazione edilizia per rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici.
  • Finiture necessarie a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti.
  • Sostituzione di infissi e serramenti come porte, finestre, portoni d' ingresso e anche vetrine dei negozi,senza cambiare le caratteristiche come sagoma e colore.
  • Rifacimento di bagni e cucina
  • La tinteggiatura di pareti, soffitti, infissi interni ed esterni.
  • Il rifacimento di intonaci interni
  • Verniciature porte garage.
  • Impermeabilizzazione di tetti e terrazze, ovvero la riparazione o sostituzione del manto di tegole di copertura o dell' orditura secondaria del tetto, senza intervenire su sagoma e pendenza.
  • Riparazione sostituzione grondaie, pluviali e camini anche con materiali diversi.
  • Riparazione di ringhiere, parapetti e recinzioni.
  • Istallazioni di tende da sole o zanzariere o di doppi vetri alle finestre.
  • Istallazione di grate o inferiate alle finestre.
  • Rifacimento di pavimentazioni esterne di balconi, terrazze, cortili e portici.
  • Manutenzione e sistemazione del verde privato.
  • Sostituzione apparecchi igienico sanitari e riparazioni dell' impianto idrico.
  • Manutenzione obbligatoria periodica di caldaia e impianti di riscaldamento.
  • Riparazione dell' impianto elettrico o integrazione con nuovi punti luce.

Come funziona

Prima di effettuare qualsiasi opera all'interno o all' esterno alla propria abitazione è importante e doveroso capire l'entità e la categoria dei interventi.

Infatti dalla sua giusta valutazione dipenderanno sia la possibilità di usufruire dei benefici fiscali e di eventuali autorizzazione per eseguire le opere.

In particolare gli incentivi fiscali possono essere classificate per ristrutturazioni che sono al 50% ma solo per le opere di manutenzione straordinaria,

è comunque altrettanto vero che basta che le lavorazioni comprendono sia le manutenzione ordinaria che opere di manutenzione straordinaria  o per accedere alle detassazione fiscali fino un massimo di 96 mila euro.

Fa eccezione il caso di lavori di manutenzione ordinaria condominiali, cioè sulle parti comuni degli edifici, quali la tinteggiatura delle facciate ( anche dello stesso colore), il rifacimento del tetto ecc.

Infatti la manutenzione ordinaria è agevolata solo per i lavori condominiali nelle parti comuni.

IN PRATICA RIENTRANO NELLA MANUTENZIONE ORDINARIA LE RIPARAZIONI DEGLI EDIFICI E IL MANTENIMENTO IN EFFICIENZA DI CIO' CHE GIA' E' ESISTENTE L' EVENTUALE SOSTITUZIONE MA NON INNOVAZIONE.

 

Manutenzione straordinaria

La manutenzione straordinaria ovvero le opere più radicali che occorrono a rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, non chè per realizzare ed integrare i servizi igienico sanitarie tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso.  A titolo di esempio rientrano in questa categoria i seguenti intervanti:

  • Consolidamento statico di strutture portanti dell' edificio, sia fondazione che in elevazione.
  • Sostituzione di solai di copertura con altri aventi materiali e strutture differenti, senza modifica delle quote di colmo o gronda.
  • Rifacimento di scale e rampa.
  • Realizzazione o modifica degli impianti anche con istallazione di pannelli solari o fotovoltaici.
  • Sostituzioni di tramezzi interni con modifica dello schema distributivo, ma senza alterare superfici, volumi e destinazioni d' uso.
  • Frazionamento accorpamenti di unità immobiliari, purchè non comportino la modifica dell' aspetto distributivo dell' interno del fabbricato.
  • Interventi di realizzazione di elementi accessori o pertinenziali che non comportino l' aumento di volumi o superfici utili, come scale di sicurezza ed ascensori, volumi tecnici, centrali termiche, anche all' esterno dell' edificio.
  • Interventi finalizzati al risparmio energetico, come la coibentazione o rifacimento del manto di copertura e la realizzazione di cappotti esterni.
  • Rifacimento di cappotti esterni.
  • Rifacimento o nuova realizzazione di intonaci esterni.
  • Sostituzione serramenti esterni, persiane, serrante,l ecc., con altra tipologia di infissi differente per forma e materiali
  • Realizzazione di cancellate, ringhiere, muri di cinta e recinzioni.
  • Apertura nuove porte o finestre verso l' esterno.
  • Interventi finalizzati alla formazione di cortili e giardini, anche con piantumazione di alberi.

 

Come funziona

Prima di effettuare qualsiasi opera all'interno o all' esterno alla propria abitazione è importante e doveroso capire l'entità e la categoria dei interventi.

Infatti dalla sua giusta valutazione dipenderanno sia la possibilità di usufruire dei benefici fiscali e di eventuali autorizzazione per eseguire le opere.

In particolare gli incentivi fiscali possono essere classificate per ristrutturazioni che sono al 50% o per il risparmio energetico che fluiscono del bonus fiscale dei 65% ( legge prologata fino a tutto l'anno in corso).

Fa eccezione il caso di lavori di manutenzione ordinaria condominiali, cioè sulle parti comuni degli edifici, quali la tinteggiatura delle facciate ( anche dello stesso colore), il rifacimento del tetto ecc.

 

IN PRATICA RIENTRANO NELLA MANUTENZIONE STRAORDINARIA TUTTE QUELLE LAVORAZIONI CHE CAMBIANO LASPETTO E STUTTURA E CHE  INNOVA.

E TUTTI GLI INTERVENTI DI RISPARMIO ENEGETICO.

.

Quando però si interviene in modo più incisivo creando nuovi spazi (ad esempio aggiungendo un balcone), o cambiando la destinazione d’uso di un immobile (da abitazione ad ufficio) si oltrepassa la soglia della manutenzione straordinaria e si rientra in altre categorie (restauro o risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia).


Ristrutturazioni d' interni, Ristrutturazione  tetti, ristrutturazione negozi, Lavori a chiavi in mano ,Pratiche detrazioni fiscali, Impianti tecnologici, Assistenza completa lavorazioni, Levigatura marmo e granito, ristrutturazione terrazze
Ristrutturazione d'interni completa
detrazioni fiscali,bonus fiscali,costo detrazioni fiscali,
Detrazioni fiscali
Ristrutturazioni appartamenti bologna,costo Ristrutturazioni appartamenti bologna, preventivo Ristrutturazioni appartamenti bologna, lavori di ristrutturazioni a bologna,costo lavori Lavori sicuri
Maestri artigiani


Condividi la nostra pagina



Ristrutturazioni d' interni, Ristrutturazione  tetti, ristrutturazione negozi, Lavori a chiavi in mano ,Pratiche detrazioni fiscali, Impianti tecnologici, Assistenza completa lavorazioni, Levigatura marmo e granito, ristrutturazione terrazze
Sicurezza dell'impresa
ristrutturazione completa appartamento bologna, ristrutturazione d' interni, ristrutturazione bagno, costi ristrutturazione completa appartamento bologna,prezzi ristrutturazione completa appartamento bologna,ristrutturazione edile appartamento bologna
ristrutturazione completa bagno bologna,


ristrutturazione appartamento